sabato 30 luglio 2016

Acciughe al pomodoro al forno

On air: "Can't Stop" Red Hot Chili Peppers



Terracina è la città che ho odiato e poi amato.
Terracina è l'odore del mare e quello delle pietre e dei monumenti della città vecchia.

Terracina è ancora addormentata nella sua incoscienza e si lascia andare al tempo che passa sperando che un moderno Don Chishotte corra a salvarla dall'oblio in cui la stanno abbandonando.




Oggi sarà il mare il protagonista di questo post: il mare su cui ogni anno, verso la metà di luglio, si porta la statua della Madonna del Carmine la protettrice della "Marina" cioè della parte bassa della città e dei marinai. Uno tra gli eventi che ancora riesce a unire una città che in molti definiscono "senza campanile" perché formata da famiglie provenienti da molte zone d'Italia e priva quindi di un nucleo storico abitativo: ci sono famiglie di origine ciociara nella zona più votata all'agricoltura mentre la popolazione marinara proviene quasi tutta dal Sud Italia.

E dal mare provengono le protagoniste della ricetta di oggi, sono gli abitanti più poveri ma non per questo meno nobili dal punto di vista nutrizionale.

Ingredienti per 4 persone:

600 g di acciughe fresche

200 g di polpa o passata di pomodoro

2 spicchi d'aglio

olio e.v.o.

1 ciuffo di prezzemolo

sale e pepe q.b.


Scapate le alici, evisceratele, lavatele e mettetele a scolare per almeno un'ora. Intanto condite il pomodoro con un filo d'olio, sale, pepe e il prezzemolo e l'aglio tritati. Disponete dunque in una teglia unta con un filo d'olio metà delle acciughe e poi conditele con parte del pomodoro, fate poi un altro strato di acciughe e terminate con il restante condimento. Infornate tutto in forno preriscaldato a 160 °C per 15-20 minuti. Una volta cotte mangiatele tiepide o fredde.








Nessun commento:

Posta un commento