mercoledì 1 giugno 2016

Spezzatino di maiale al sugo

On air: "Una Giornata Uggiosa" Bandabardò




La pioggia a fine maggio rende tutto più tranquillo e più pacato, rallenta il ritmo dell'euforia estiva che si prepara ad esplodere e risveglia quella voglia di coccolarci caratteristica dell'inverno.



Mi tartassa la voglia di fermarmi delle ore in libreria per riprendermi un po' il mio tempo che sempre di più sembra sfuggirmi dalle mani. E allora che il tempo fugge io cerco di utilizzarlo al meglio facendo due cose insieme: cucinare e studiare e per fare entrambe le cose insieme bisogna optare per una cottura che sia lenta e che si gestisca un po' da sola. D'altronde non posso racchiudere quest'anima da cuciniere che si cela nel mio spirito e cerco in tutti modi di dargli fiato e vita.

Ingredienti per 4 persone:

650 g di polpa di capocollo di maiale

300 g di passata di pomodoro

3 spicchi d'aglio

4 - 5 foglie di salvia

1 foglia di alloro

1 rametto di rosmarino

1 bicchiere di vino rosso

sale e pepe

1 lt circa di brodo vegetale

(Non ho usato olio o altro condimento essendo il taglio di carne molto grasso)


Tagliate a bocconcini la carne e in una pentola (meglio se antiaderente) rosolatela per bene (senza aggiunta di grasso), quando sarà ben chiusa sfumatela con il vino. Una volta che l'alcool sarà evaporato aggiungete tutti gli odori: l'aglio, la salvia, l'alloro e il rosmarino e fate insaporire il tutto. Aggiungete poi la passata di pomodoro e tre o quattro mestoli di brodo che nel frattempo avrete portato ad ebollizione. Coprite lasciando un piccolo spiraglio e abbassate la fiamma, cuocete per almeno tre ore. Salando in parte a metà cottura e aggiustando poi il tutto anche di pepe a fine cottura.
Con il sugo potrete farci la scarpetta, cosa da non sottovalutare, ma potete anche, aggiungendo un po' di passata in più, condirci della pasta.


Nessun commento:

Posta un commento