Minestrone con i fiori di zucca e croste di parmigiano

On air: "Crueza de ma" Fabrizio De André



Il mio ortolano è una persona meravigliosa. Ogni tanto infatti mi nasconde grandi regali nella busta della spesa senza che io me ne accorga, li trovo infatti solo quando metto a posto le varie verdure una volta tornato a casa ed oggi è stata la volta di una ventina di queste splendide zucchine con attaccati i loro fantasmagorici fiori.

Per questo adoro il mercato, per il rapporto umano che si fonda e si crea quasi spontaneamente con il proprio venditore di fiducia e così mentre si fa la spesa ci si racconta la propria settimana, ci si scambiano idee e si fanno ragionamenti su quale sia la ricetta migliore per un determinato ingrediente. Per questo vi dico, tornate per mercati e trovatevi un fruttivendolo, un pescivendolo, un macellaio di fiducia e ci guadagnerete in amore verso voi stessi ma soprattutto verso l'umanità intera di cui noi facciamo parte. Siamo come il minestrone di cui fra poco vi parlerò, un tutto formato da molte parti e proprio come i sapori del minestrone dobbiamo riuscire ad armonizzarci per riuscire a creare quella melodia di vitalità e profumi che questa preparazione dà al nostro palato.

Ingredienti per 4 persone:

10 zucchine romanesche, possibilmente con il loro fiore

3 patate

7 o 6 carote

1 cipolla

1 spicchio d'aglio

1 o 2 croste di parmigiano

600 g di piselli sgranati (vanno bene anche quelli surgelati)

origano, peperoncino, sale e pepe

2 - 3 pomodori secchi

10 - 12 foglie di basilico

3 - 4 cucchiai d'olio e.v.o.


Lavate e pulite le zucchine (mettete i fiori da parte), le carote, la cipolla e le patate e tagliatele abbastanza grossolanamente, tritate finemente lo spicchio d'aglio e sciacquate i piselli se sono quelli freschi, ponete tutto in una pentola e coprite d'acqua. Portate ad ebollizione e aggiungete la crosta di parmigiano, un pizzico d'origano, una punta di peperoncino e i pomodori secchi ammollati e tritati. Cuocete per 2 - 2 ore e mezzo cercando di schiacciare le verdure con il dorso del cucchiaio. A fine cottura salate e pepate e aggiungete i fiori di zucca lavati, le foglie di basilico e l'olio a crudo. Fate riposare per cinque o dieci minuti e servite. Potete accompagnare il tutto con del pane tostato e agliato o aggiungere della pasta.


Commenti