sabato 9 aprile 2016

Tagliatelle con carciofi e piselli

On air: "Il Bacio sulla Bocca" Ivano Fossati


Gli esami e i progetti scolastici si susseguono, rapidi e incalzanti mi impegnano le giornate togliendomi anche il tempo di dedicarmi alle cose più semplici e di conseguenza di seguire il blog come vorrei.


Ma oggi è sabato e c'è il mercato, il tempo non è dei migliori e quindi è la giornata ideale per buttarmi in cucina. 

Per questo, senza tante parole e chiacchiere, ecco a voi la ricetta di oggi.

Ingredienti (per 4 persone)


Per la pasta all'uovo:

200 g di farina "00"
200 g di semola di grano duro

4 uova


Per il condimento:

250 g di piselli freschi già sgranati

4 carciofi 

4 cucchiai d'olio e.v.o.

prezzemolo (ma l'ideale sarebbe la menta romana)

sale e pepe 

2 spicchi d'aglio (o 2 scalogni)

1 limone (per pulire i carciofi)

100 g di pecorino


Disponete la farina a fontana e rompetevi le uova, cominciate poi ad amalgamarle pian piano alla farina con una forchetta cercando di non far fuoriuscire il liquido. Quando avrete raggiunto una consistenza abbastanza soda lasciate la forchetta e impastate con le mani per almeno 15 minuti. 
Lasciate poi riposare la pasta e dedicatevi al sugo. Sgranate i piselli e sciacquateli, poi pulite i carciofi immergendoli in acqua acidulata con del succo di limone e tagliateli prima a metà e poi a fettine. In una padella mettete quattro cucchiai d'olio e.v.o. e i due spicchi d'aglio e fatele insaporire l'olio, prima che l'aglio inizi a colorarsi aggiungete i carciofi e i piselli, fate insaporire per un minuto e poi aggiungete due mestoli d'acqua, salate, pepate, coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 10 minuti.
Stendete a questo punto la pasta e dopo averla fatta asciugare per una mezz'ora tagliatela aiutandovi anche con la Nonna Papera. Cuocete le tagliatelle ottenute in abbondante acqua bollente e salata, scolatele al dente e saltatele nel sugo con un po' della loro acqua di cottura, aggiungete poi il prezzemolo tritato, spegnete la fiamma, unite il pecorino e terminate di mantecare. Servite con un giro d'olio a crudo, prezzemolo tritato e se volete una macinata di pepe nero.



Nessun commento:

Posta un commento